Gestire i Relay con Nodemcu V. 3.0

Oggi vi voglio parlare di come gestire i relay con Nodemcu V. 3.0

Prima di cominciare, vediamo di cosa abbiamo bisogno :

  1. Scheda Nodemcu V. 3.0nodeMcuHardware

  2. Relay (Io ho usato SRD-05VDC-SL-C)relayDoppler

  1. E in fine ci servono 4 Dupont femmina-femmina per collegare il nostro Nodemcu al Relay.
  2. dopoin

    Ora siamo pronti per cominciare. Qui di seguito per semplicità uso l’IDE Arduino per caricare il programma nella schedina di Nodemcu, vi ricordo la configurazione dell’IDE Arduino :ARDUINO1

  3. Dovete aggiungere il seguente l’URLs: http://arduino.esp8266.com/stable/package_esp8266com_index.json

Ora dovete cliccare nel menu “Tools” poi selezionare Board e cliccare sulla voce “Boards ManagerARDUINO2

Ora passiamo a installare i driver esp8266, basta cliccare sulla barra e cercare esp8266 selezionare e premere il pulsante Install per incominciare il download e installazione dei driver (Installate l’ultima versione )ARDUINO3

Alla fine abbiamo installato i driver corretti e ora passiamo a selezionare la scheda e gli ultimi parametri Selezionare NodeMCU 1.0 (ESP-12E Module).selectboard-1

Passiamo al settaggio della frequenza della CPU . Vi ricordo che la CPU clock deve essere settata a 80 MHz and Upload Speed a 115200

cpuOra è tutto pronto per cominciare .

Vediamo come collegare il nostro Nodemcu con il relay .

IMG_20170417_144340_HDR

IMG_20170417_144246_HDR

IMG_20170417_144232_HDR

IMG_20170417_144201_HDR

Ricapitoliamo i collegamenti dei fili :

Il filo Blu collega GND della NodeMCU –> GND della scheda del Relay

Il filo Bianco collega Vin della NodeMCU –> VCC della scheda del Relay

Il filo Grigio collega D6 (GPIO 12) della NodeMCU –> In2 della scheda del Relay

Il filo Viola collega D7 (GPIO 13) della NodeMCU –> In1 della scheda del Relay

Qui di seguito vi condivido due semplici file contentente i codici sorgenti per il nostro NodeMCU . Un file è per rendere il nostro NodeMCU come WifiClient cio è che si aggancia al nostro Access Point di casa , mentre l’altro file lo rende WifiServer, cio è creiamo un Access Point personalizzato, dove sarà lui a dare gli IP a chi si connette.

Lascia un commento